Videosorveglianza dell'abitazione con iPhone

Sorvegliare da remoto la propria abitazione con un app per iPhone

La videosorveglianza delle abitazioni è diventata una necessità primaria per proteggere noi, i nostri cari e i nostri beni. Se fino a qualche anno fa installare un sistema di sorveglianza remota era molto costoso, oggi la spesa per dotarsi di una tale difesa preventiva si è abbassata notevolmente ed il livello di sicurezza è aumentato. Questo grazie anche alla tecnologia wireless che ha dato la possibilità di ricevere le immagini riprese dalle telecamere, ovunque siamo, su un qualsiasi dispositivo predisposto, come un computer oppure uno smartphone iPhone o Android. Ma come funziona un sistema di videosorveglianza che preveda l'invio delle immagini in diretta ad un iPhone? Semplicemente grazie alla rete internet.

La Videosorveglianza Wireless

videosorveglianza wirelessI sistemi di videosorveglianza basati sulla tecnologia wireless, vengono sempre più utilizzati da chi intende mettere in sicurezza la propria abitazione. Il vantaggio, rispetto ad altri sistemi, è il costo ridotto per la sua implementazione tra le mura domestiche: non necessita di opere murarie ed i prezzi dei componenti sono diventati accessibili per tutti.


Una volta montate le telecamere e messe in comunicazione tramite la rete wireless di casa, queste trasmettono le immagini riprese in tempo reale. Le stesse, grazie ad un software dedicato, sono disponibili sin dall'istante in cui vengono catturate e sono immediatamente visualizzabili sul dispositivo ricevente, sia esso un pc o uno smartphone.

La normativa per la videosorveglianza

videosorveglianza normativaAttenzione però... prima di decidere di montare un impianto di questo tipo è bene sapere che l'installazione e l'utilizzo dei sistemi di videosorveglianza, sono normati dal legislatore.

Partendo dal presupposto che l'attività di videosorveglianza è considerata molto invasiva dal garante della privacy, ecco che sono stati stabiliti dei principi che devono sempre essere rispettati. In particolare, l'utilizzo dei sistemi di videosorveglianza da parte di privati cittadini o imprese, sono soggetti alle seguenti condizioni: "Si possono installare telecamere senza il consenso degli interessati, sulla base delle prescrizioni indicate dal Garante, quando chi intende rilevare le immagini deve perseguire un interesse legittimo a fini di tutela di persone e beni rispetto a possibili aggressioni, furti, rapine, danneggiamenti, atti di vandalismo, prevenzione incendi, sicurezza del lavoro, ecc..".

Caso particolare, in cui vi sono ulteriori limitazioni, è quello del condomino. Per lui il legislatore ha stabilito che "L'abitante di un condominio che decida di dotare la sua proprietà di un impianto di videosorveglianza potrà riprendere solo le aree di sua pertinenza". Curiosità: il videocitofono è considerato solo un mezzo identificativo a tutela del proprietario.

I prezzi per i sistemi di videosorveglianza

videosorveglianza prezziDefinire un prezzo medio per l'installazione di un sistema di sorveglianza non è compito facile. Innanzi tutto dipende dal numero degli ambienti da riprendere, dalla loro dislocazione, dalla qualità delle telecamere e via dicendo.

Detto questo, optando per un montaggio fai da te, adatto agli smanettoni, si parte dalle 300-400 euro per l'acquisto di un impianto base di qualità media. Al di sotto di questo prezzo, il materiale acquistato è decisamente di basso livello.

I kit per la videosorveglianza

videosorveglianza kitIn commercio esistono dei kit completi per la videosorveglanza. Alcuni decisamente minimali come quelli composti da una videocamera ed un monitor. I migliori sono sistemi senza fili, wireless appunto, con una buona risoluzione delle immagini, idoneo per riprese notturne, collegabile ad uno o più pc ed iPhone, ed in grado di registrare anche i suoni. I kit sono composti da una centralina accompagnata da una o più telecamere.

La videosorveglianza con telecamera IP

videosorveglianza ipSe le telecamere utilizzate sono di tipo IP, il sistema di videosorveglianza sarà ancora più completo.

La videosorveglianza IP è basata sull'utilizzo di speciali videocamere a cui viene assegnato un indirizzo IP e messe in comunicazione via wi-fi con un router centrale. Queste telecamere possono essere comandate da remoto, roteate, girate, zoomate, gli si può regolare la messa a fuoco, possono essere spente e accese. Quelle di buona qualità inoltre si dimostrano davvero efficienti anche in termini di profondità della visione notturna.

La videosorveglianza con iPhone: le migliori app

videosorveglianza iphoneUno degli aspetti più comodi ed interessanti è la possibilità di ricevere in tempo reale sullo smartphone, le immagini riprese dal nostro impianto di videosorveglianza.
Per poter ricevere le immagini sul telefono, occorrono un piano dati ed avere installata una app dedicata. Per IPhone ad esempio, ne esistono diverse, tutte molto efficaci.

Tra le app più note citiamo:
- Third Eye, un'applicazione che necessita di una connessione Wi-Fi attiva. Il punto di forza maggiore è che i dati non passano attraverso server esterni, permettendoci di mantenere il più totale riserbo.
- iVigilo Smartcam utilizza un terzo elemento chiamato iDevice che ha la funzione di rilevare eventuali movimenti, scattare una foto ed inviarla, corredata da una notifica, all'iPhone.
- Viewer for D-Link Cams è senza dubbio una delle migliori app per videosorveglianza su iPhone che si possano trovare in circolazione. Pratica da utilizzare e ricca di funzioni, tra cui la possibilità di zoomare e la visualizzazione su diversi riquadri delle diverse inquadtrature. Tappando su una di esse, si seleziona lo schermo intero relativo alla singola inquadratura.
- SuperCam. App realizzata pensando ad un suo utilizzo professionale. Restituisce sullo shermo dell'iPhone, delle immagini estremamente nitide, specialmente con lo smartphone collegato ad una rete Wi-Fi.


Il mondo della videosorveglianza è tutt'ora in piena evoluzione. Le nuove teconologie trovano spesso applicazione in questo ramo della sicurezza. Il consiglio migliore che si possa dare è rivolgersi ad un installatore professionista che abbia un know-how tale da poter consigliare la soluzione giusta e su misura alle esigenze di sicurezza di ogni singolo individuo.

Come realizzare un antifurto fai da te: la guida definitiva Come funziona un impianto fotovoltaico: la guida definitiva
Vota questo articolo
(1 Vota)